Il Day Surgery in Italia: prassi, norme e implicazioni per i pazienti.
Day-surgery-minor-procedures-suite-large

Il Day Surgery in Italia, prassi e informazioni utili per il paziente

Prassi comune per l’ammissione al Day Surgery nella maggior parte dei nosocomi italiani:

– il paziente telefona e richiede un appuntamento ambulatoriale in uno dei vari ambulatori chirurgici;

– viene ricevuto e sottoposto a visita medica;

– se si ritiene indicato il trattamento in Day Surgery si imposta la cartella clinica e si verifica la sua ammissibilità;

– nell’Unità di Day Surgery si procede alla richiesta degli esami necessari, eseguiti ambulatorialmente e  senza pagamento di ticket;

– Day Surgery, verifica gli esami ed i dati clinici e, se regolari, il paziente viene definitivamente ammesso;

– il paziente viene quindi sottoposto ad accurata visita anestesiologica.

E’ d’obbligo in fase pre operatoria e comunque prima che venga fissata la data d’intervento, un  approfondito colloquio tra day surgery e paziente, nel quale il paziente stesso verrà informato:

– in cosa consiste l’intervento

– quale tipo di anestesia verrà impiegata

– sede e dimensione dell’incisione

– tipo di sutura e conseguente rimozione

– durata complessiva della procedura

– modalità di trasporto a casa

– necessità della presenza di un foto piccanti accompagnatore

– durata di assenza dal lavoro

– eventuali rischi connessi con la procedura chirurgica

– possibilità di recidiva della malattia

Esaurita questa procedura si provvede a registrare i dati clinici emersi sulla cartella clinica del paziente nonché ad inserirli nel computer.

“DAY SURGERY”: L’esame dei pazienti
“Day Surgery” esamina i pazienti per l’ammissione nelle sue strutture applicando i consueti, generici, seppur validi ed importanti parametri, quali l’età biologica, il peso corporeo, lo stato clinico, le eventuali malattie concomitanti, la distanza dell’ospedale dall’abitazione del paziente, il mezzo di trasporto da adottarsi per il suo trasferimento casa-ospedale e viceversa, la possibilità di essere, prima e dopo l’intervento, assistito da persona di famiglia (o comunque di fiducia) adulta e responsabile.

“DAY SURGERY”: Criteri clinici di valutazione
“Day Surgery” adotta per la valutazione dei pazienti criteri che sono basati su una serie di visite mediche approfondite in modo da poter accertare se il paziente sia affetto da malattie, recenti o croniche, che richiedano il trattamento di farmaci.

Nell’espletamento del suo compito “DAY SURGERY” si propone come elemento di coniugazione fra il MEDICO DI FAMIGLIA, IL MEDICO OSPEDALIERO ED IL PAZIENTE. Sottolinea l’importanza del MEDICO DI FAMIGLIA che deve essere portato ad integrarsi con il MEDICO OSPEDALIERO senza sovrapposizioni e senza dualismi, affinché il paziente tragga beneficio da entrambe.

“DAY SURGERY” ritiene infatti che il confronto tra MEDICINA GENERALE E MEDICINA SPECIALISTICA OSPEDALIERA” abbia  come finalità la massima garanzia di sicurezza e la completa tutela della salute del paziente. E’ certo che se il MEDICO CURANTE verrà informato sulla metodologia dell’intervento potrà meglio disporre il numero e la qualità degli esami preoperatori. I dati forniti al MEDICO CURANTE consentiranno di ridurre al minimo i rischi derivanti ed associati all’anestesia ed alla chirurgia e di eliminare esami inutili e conseguenti valutazioni improprie in modo da consentire valutazioni necessarie laddove si impongano trattamenti preventivi e modifiche sia della tecnica chirurgica che della tecnica anestesiologica.